dicembre 29, 2014

Social Media Addiction – Quanto i new media influenzano la nostra vita? Una settimana a New York City senza condividere niente (in diretta)

Wireless. 4G. Hotspot. Chi più ne ha più ne metta. Nell’era del dominio social siamo iperconnessi e interconnessi h24, e forse neanche ce ne rendiamo pienamente conto, nonostante i tantissimi studi sociologici e psicologici a riguardo. Ho fatto una prova e per una settimana passata a New York, per vacanza e per lavoro, con la mia famiglia non ho condiviso niente in “diretta”.

Niente status, né foto, né video e affini. L’idea nasce da un confronto con i miei genitori, tecnologici, ma una generazione non sfiorata dai social, di cui condivido gli ideali e il punto di vista, ma facendo parte dei nativi digitali (per il rotto della cuffia) e occupandomene per lavoro, non posso fare a meno di doverci ragionare su.

Non è stato difficile non postare live su Facebook, Twittare o caricare foto su Instagram (anche se aveva aggiornato i filtri!) anzi, è andato tutto liscio come l’olio, non ne ho sentito minimamente l’esigenza anche quando mi sono ritrovata davanti Bradley Cooper nei panni di The Elephant Man a Broadway. Uno spettacolo eccezionale (e non perché recitava in mutande).

La voglia di condividere rimane, da quella non c’è scampo, tant’è che tornata alla “vita normale” si ritorna alla routine (e nei prossimi giorni pubblicherò anche delle foto di questa magnifica esperienza) ma il rush, l’esigenza di dover far sapere a tutto il mondo, nei minimi dettagli, cosa stiamo facendo in quel preciso istante, no. Non c’è mai stata e, nonostante il lavoro che faccio, non ne ho mai sofferto (per fortuna!). Questo hiatus però mi ha dato modo di riflettere.

Risultato? Senza fare morali o altro, si può sopravvivere benissimo senza social, perché, può sembrare una banalità, ma è un concetto che va ribadito perché gli internauti, spesso, se ne dimenticano: le esperienze sono reali anche se non vengono postate in diretta (o in differita).

Se volete testare il vostro grado di addiction vi suggerisco questo articolo: 5 Signs You Should Take A Break From Social Media